Formazione
Formazione - Consigli per l'imprenditore
3 Luglio 2020

Bandi, agevolazioni e finanziamenti da tenere d’occhio

Sabrina Cavallini

Contributi a fondo perduto, voucher, crediti d’imposta, rimborsi 2020: tutti i bandi attivi o di prossima apertura

In questo momento critico di contrazione economica, è cruciale aiutare le imprese a trovare nuove fonti di finanziamento e agevolazioni per ripartire. Questi sono alcuni dei bandi attivi al momento e di cui le nostre piccole e medie imprese pisane possono beneficiare.

Bando Certificazioni 2020 – CCIAA Pisa

In cosa consiste:

Si tratta di un voucher a fondo perduto che copre il 50% delle spese per adottare sistemi di gestione certificati. E’ previsto anche un contributo per la certificazione di conformità dei DPI – dispositivi di protezione Individuale e medici

Beneficiari:

Tutte le imprese della provincia di Pisa

Come fare domanda:

Le domande vanno inviate da mercoledì 1 luglio 2020 e saranno accolte in base all’ordine cronologico di arrivo.

Tutte le informazioni sul sito dedicato della CCIAA di PISA

Bando Internazionalizzazione 2020 – Regione Toscana

In cosa consiste:

In un contributo a fondo perduto fino al 50% a copertura delle spese di internazionalizzazione fino ad un massimo di euro 150.000 per micro, piccole e medie imprese singole e 1.000.000 € in forma aggregata.

Beneficiari:

Micro, piccole e medie imprese singolarmente o in forma aggregata, che operano nei settori manifattura, costruzioni, turismo, servizi

Quali spese sono ammesse:

Sono ammesse spese sostenute dopo il 1° agosto 2020 (tranne per la partecipazione a fiere e saloni, per cui sono ammesse spese antecedenti):

  • partecipazione a fiere e saloni internazionali
  • promozione tramite uffici o sale espositive estere, eventi, servizi
  • supporto specialistico (es. TEM, piani marketing, registrazione marchi e brevetti, certificazioni estere di prodotto)
  • supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità
Come fare domanda:

Puoi fare domanda dal 15 Luglio 2020 fino a esaurimento risorse. Consigliamo la presentazione della domanda il primo giorno di apertura del bando.

 

Bando Digital Transformation – MISE

In cosa consiste:

Consiste in un rimborso del 50% delle spese per la digitalizzazione dei processi produttivi, in parte sotto forma di contributo (10%) e in parte come finanziamento agevolato (40%) da restituire senza interessi in 7 anni.

Beneficiari:

Piccole medie imprese italiane del settore: manifatturiero – servizi diretti alle imprese manifatturiere – turisticocommercio

Quali spese ammesse:

Spese per progetti di importo tra 50.000 € e i 500.000 € che prevedano:

  • attività di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione (costo personale, consulenze, strumenti e attrezzature, materiali)
  • acquisto macchinari, consulenze, software

Queste le soluzioni rimborsabili:

  1. software
  2. piattaforme e app per la gestione della logistica
  3. sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.
  4. l’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori
Come fare domanda:

I termini di presentazione delle domande non sono ancora noti.

Tutte le informazioni sul sito del MISE

Credito d’Imposta Formazione 4.0 

In cosa consiste:

Il credito per le attività di formazione pari a:

  • il 50% delle spese per le Piccole Imprese con un massimo di 300.000 euro annui
  • il 40% delle spese per le Medie Imprese con un massimo di 250.000 euro annui

E’ calcolato sulla percentuale del costo aziendale del personale dipendente impegnato. Può essere usato in compensazione tramite F24 a partire dal periodo d’imposta successivo a quello della spesa.

Beneficiari:

Tutte le imprese italiane.

Quali spese ammesse:

Spese in formazione sostenute nel 2020 e destinate ai dipendenti dell’impresa in ambito vendita e marketing, informatica e tecniche, tecnologie di produzione. La formazione deve essere finalizzata alla digitalizzazione dei processi aziendali, l’analisi dei dati e la robotica. Il limite massimo di spesa annuale è pari a:

  • 300.000 euro per le piccole imprese;
  • 250.000 euro per le medie e grandi imprese.
Come fare domanda:

La domanda va presentata entro il 31 dicembre 2020 con un piano di formazione, rendicontazione di spesa e certificazione di un revisore legale.

Il modo più semplice per rimanere aggiornati

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità per l’azienda? Iscriviti alla nostra newsletter:
riceverai direttamente nella tua email tutte le novità di Cavallini & Partners.

i campi con * sono obbligatori

Cookie PolicyPrivacy PolicyNote Legali