Norme & agevolazioni
Norme & agevolazioni - Fisco, IVA e altro
31 Ottobre 2019

Fattura elettronica differita fine mese: nuova data di emissione ammessa dall’Ag.Entrate

Sabrina Cavallini

Ammesso l’ultimo giorno del mese come data di emissione per la semplificazione della fattura elettronica differita fine mese.

in merito ai termini di emissione e invio delle fatture elettroniche differite, l’Agenzia delle Entrate ha emesso un importante chiarimento. In sintesi: per la fattura elettronica differita la data di emissione può essere anche essere quella di fine mese.

In caso di fattura differita, la fattura elettronica differita può avere:

  1. la data coincidente con quella di emissione dell’ultimo DDT oppure
  2. la data di fine mese, rappresentativa del momento di esigibilità dell’imposta.

Resta fermo che tale fattura deve poi essere inviata allo SDI entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, indicando gli estremi dei DDT.

Facciamo un esempio per capire meglio:

Un’azienda ha effettuato 3 cessioni di beni documentate da 3 DDT, il 2/09, il 10/09 e il 5/10/2019.

La fattura elettronica differita deve essere inviata entro il 15/10/2019.

Nel campo «Data» del file fattura è indicabile – a scelta – il 5/10/2019 oppure il 30/09/2019 cioè la data di fine mese.

Con questo chiarimento, l’Agenzia va verso una semplificazione nella liquidazione dell’imposta.
Infatti, potendo inserire nella fattura elettronica differita la data fine mese, la liquidazione dell’imposta rimane sempre ancorata al periodo di effettuazione dell’operazione.

Il modo più semplice per rimanere aggiornati

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità per l’azienda? Iscriviti alla nostra newsletter:
riceverai direttamente nella tua email tutte le novità di Cavallini & Partners.

i campi con * sono obbligatori

Cookie PolicyPrivacy PolicyNote Legali