Consulenza alle imprese
Consulenza alle imprese
27 Gennaio 2021

Legge di Bilancio 2021 – Rivalutazione terreni e partecipazioni

Sabrina Cavallini

La Legge di Bilancio ha prorogato al 2021 la facoltà di rideterminare il valore d’acquisto di terreni e di partecipazioni non quotate mediante pagamento di un’imposta sostitutiva, con aliquota fissata all’ 11 per cento.

 

ALIQUOTE DELL’IMPOSTA SOSTITUTIVA
Aliquota Ambito di Applicazione
11% Partecipazioni qualificate
11% Partecipazioni non qualificate
11% Terreni edificabili e terreni con destinazione agricola

 

La Legge di Bilancio 2021 ha nuovamente riaperto la possibilità di rivalutare terreni e partecipazioni possedute alla data del 1° Gennaio 2021 da parte di:

  • persone fisiche (inclusi imprenditori agricoli) per operazioni estranee all’attività di impresa;
  • società semplici (anche agricole) ed enti ad esse equiparate;
  • enti non commerciali per i beni che non rientrano nell’esercizio di impresa commerciale;
  • soggetti non residenti per partecipazioni in società residenti.

Possono essere oggetto di rivalutazione i beni appartenenti alle seguenti categorie:

  • Terreni a destinazione agricola o edificabili, compresi i terreni lottizzati o quelli su cui sono state costruite opere per renderli edificabili posseduti, non da imprese commerciali, a titolo di proprietà, nuda proprietà, usufrutto, enfiteusi;
  • partecipazioni in società non quotate in mercati regolamentati (qualificate o meno), possedute a titolo di proprietà, usufrutto o nuda proprietà.

La Rivalutazione in esame permette di rideterminare il valore d’acquisto dei terreni (sia agricoli che edificabili) e delle partecipazioni in società non quotate mediante il pagamento di un’imposta sostitutiva, con aliquota unica pari all’ 11%.

Al fine di beneficiare di tale rivalutazione, sono necessarie alcune condizioni:

  • il possesso dei beni da rivalutare alla data del 1° gennaio 2021;
  • la redazione e l’asseverazione della perizia entro il 30 giugno 2021 da parte di tecnici abilitati;
  • il versamento dell’imposta sostitutiva dell’ 11% attraverso il Mod. F24 utilizzando i codici tributo “8055” per le partecipazioni ed “8056” per i terreni.

Il versamento, da calcolarsi sul valore rideterminato dei terreni e partecipazioni sia qualificate che non qualificate, può essere effettuato in unica soluzione entro il 30 giugno 2021, ovvero in tre rate annuali di uguale importo entro 30 giugno 2021, 30 giugno 2022, 30 giugno 2023 maggiorate degli interessi (3% annuo).

Il perfezionamento della rivalutazione si ha con il versamento dell’unica rata, ovvero della prima rata (CM 47/2011).

In tal caso, “il contribuente può avvalersi immediatamente del nuovo valore di acquisto ai fini della determinazione delle plusvalenze di cui all’art. 67 del TUIR”.

NOTA: si tratta di una riapertura dei termini per effettuare la rivalutazione, pertanto restano validi e attuali i numerosi interventi di prassi prodotti fino ad oggi.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Per maggiori informazioni  è a disposizione il Dott. Matteo Orazzini – Tel. 0587 57267 – Email matteo.orazzini@studiocavalliniepartners.it

Il modo più semplice per rimanere aggiornati

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità per l’azienda? Iscriviti alla nostra newsletter:
riceverai direttamente nella tua email tutte le novità di Cavallini & Partners.

i campi con * sono obbligatori

Cookie PolicyPrivacy PolicyNote Legali